Translate

giovedì 15 maggio 2014

Crostata con crema di limoni

Questa crostata sembra semplice, ma non lo è. Ci vuole qualche accortezza, ma piace a tutti... ma davvero a TUTTI!! E' un a merenda spettacolare per i piccoli e per i grandi perché alla fin fine è fatta con ingredienti semplici e sani. L'importante è che voi facciate una buona spesa e vi dotiate di ingredienti di prima qualità, naturali e freschi. Potete farla in anticipo e consumarla in giornata, conservarla in frigo pochi giorni o congelarla subito dopo la cottura, per riservarla ad una cena particolare.. provateci!!!



Ingredienti per una crostata da 20 cm di diametro

Per la pasta frolla:
400gr di farina
150gr di zucchero semolato
150gr di burro freddo
2 tuorli d'uovo e 1 uovo intero
un pizzico di sale 
buccia di 2 limoni biologici e ben lavati

Per la crema:
500gr di latte
4 tuorli d'uovo
4 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di fecola di patata o di amido di riso
buccia di limone grattugiata o 5 gocce di aroma di limone
5 gocce di aroma di vaniglia 
un pizzico di sale

Inoltre: 
burro per imburrare la teglia
un uovo sbattuto (anche solo un bianco)
zucchero semolato per la doratura 


Preparate la pasta frolla: versate tutti gli ingredienti in un mixer e frullate il tutto fino ad ottenere un composto sabbioso e asciutto. Prelevate il composto e rovesciatelo su un tagliere o su una spianatoia coperta da carta forno. Il tutto può essere fatto a mano, impastando e sciogliendo il burro con il calore delle dita per far assorbire la farina e lo zucchero. La buccia di limone va asportata evitando di prendere il bianco del limone, che potrebbe conferirgli un sapore amarognolo (che si sente, credetemi!). Finite di impastare a mano, amalgamate gli ingredienti, e mettete tutto in frigo avvolto da pellicola ad assestare per almeno 1/2 ora. Per la crema mettete tutti gli ingredienti in una boulle di vetro, che può andare al microonde e, usando il metodo di Luca Montersino descritto per la Torta Millefoglie, mescolate accuratamente. Cuocete il tutto con 3 cicli da 2 minuti. Dopo ogni ciclo girate con una frusta e fate raffreddare coprendo la boulle con la pellicola trasparente in modo che non si formi una crosticina in superfice. Potete fare un bagnomaria freddo con una ciotola più grande per farla raffreddare prima. 
Se non avete il microonde potete portare a bollore il latte in una pentola capiente e, nel contempo, in una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero, l'amido, gli aromi e il sale per poi aggiungerci una parte del latte ancora tiepido per aumentare gradatamente la temperatura delle uova. 

Unite il tutto nella casseruola con il latte e, girando costantemente, portate a bollore. Mi raccomando il fuoco deve essere basso!! A questo punto, con la crema ormai raffreddata, stendete la pasta frolla sulla carta forno spolverizzandola con poca farina (tanto per stenderla con un mattarello) e rivoltatela in una teglia da crostata che avete imburrato precedentemente. Lo strato deve essere di 1/2 cm e passateci il mattarello sui bordi della teglia per eliminare la pasta in eccesso (oppure asportatelo con un coltello). 

Quello che vi avanza impastatelo al volo con le mani, senza riscaldarlo troppo (se serve mettetelo in frigo a raffreddare), e formate delle strisce di pasta con la rotellina ondulata (se o un coltello liscio e affilato). Riempite il guscio di pasta frolla con la crema di limoni e livellatela con un cucchiaio. Ponete le strisce accostate in parallelo una dopo l'altra e fate un'altro strato trasversalmente. Accendete il forno a 160° in modalità ventilata. Poi, sbattete l'uovo (o anche solo il bianco che vi era avanzato) e spennellateci le strisce di pasta ricoprendole con lo zucchero semolato. Cuocete la crostata per 1h circa e volta cotta lasciatela raffreddare prima di sformarla  con delicatezza. 
Accompagnatela con un buon limoncello o un the al limone, caldo o freddo a seconda della stagione. Se fa molto caldo, conservatela in frigo e servitela fredda, è squisita!!










Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuta questa ricetta? Lascia un commento