Translate

sabato 19 aprile 2014

Cassata al forno

Una fantastica alternativa ai classici di Pasqua, fattibile tutto l'anno!! La cassata al forno è una forma primordiale di cassata siciliana, ricetta originale araba inizialmente cotta al forno e in epoca barocca ricoperta di glassa. Io l'ho scoperta per caso, assaggiando e poi rielaborando questa crostata alla ricotta di pecora molto particolare ed estremamente buona. Dalle foto noterete che non c'è una grande cura nei dettagli, in realtà è una ricetta semplice, ma laboriosa e necessita di una tranquillità che da un po di tempo (per un ottimo motivo) non dispongo. Sicuramente saprete fare di meglio. Provateci! 

E' buonissima!!!


Ingredienti:

300 g. di farina 00
150 g di zucchero semolato
150 g. di burro freddo
2 tuorli e 1 uovo intero
1 cucchiaino di marsala secco
1 pizzico di sale fino
1 disco da 1-2 cm di pan di spagna (savoiardi se non ne avete)
1 bicchiere di marsala (niente se per i bimbi)
1kg di  ricotta di pecora freschissima
300 gr zucchero semolato
100 gr di gocce di cioccolato
canditi misti a cubetti (se li amate.. io no)


Fate a cubetti il burro freddo e "sabbiatelo" con la farina e lo zucchero, sciogliendolo tra le mani. Questa operazione potete farla in una ciotola capiente e comoda o su una spianatoia. Io non ho spazio in cucina e preferisco la prima soluzione.  Aggiungete le uova (una per volta) iniziando dai tuorli e formate un panetto. Avvolgetelo nella pellicola da alimenti o in un sacchetto gelo e mettetelo a riposare in frigo. Oppure frullate tutto in un robot da cucina pochissimi minuti e mettete tutto in frigo.


Mettete la ricotta in un'altra ciotola e con la forchetta o una frusta girate con dolcezza per renderla cremosa. Aggiungetevi lo zucchero, le gocce di cioccolato e i canditi (che io ho omesso perché al mio maritino non piacciono). Mettete anche l'impasto in frigo (sopratutto d'estate) nel frattempo che preparare il resto. Accendete il forno a 180°. Stendete la pasta frolla aiutandovi con la cartaforno e aggiungendo pochissima farina per evitare che appiccichi. Imburrate bene lo stampo (l'deale è in alluminio liscio e svasato di circa 20-22 cm) e foderatelo. Riempite di crema di ricotta  per 1/3 dello stampo (quindi uno strato da 1 cm) e poi adagiateci il disco di pan di spagna. Se non ne avete uno potete usare i savoiardi. Ricordate di conservare i ritagli di pan di spagna in freezer quando fate una torta di compleanno. Bagnate lo strato di pan di spagna con il marsala aiutandovi con un pennello da cucina o un cucchiaino.  Iniziate dai bordi e poi andate verso il centro. mettete su un altro strato di crema alla ricotta e chiudete la torta con un tappo di pasta frolla sottile. Lavorate il tappo di pasta frolla con pazienza, facendolo più grande della tortiera e chiudendolo con i polpastrelli sul bordo facendolo aderire bene allo strato sottostante. Se vi avanza della pasta frolla potete farci un cordone come ho fatto io (anche meglio.. direi). Cuocete in forno per 40 minuti e aspettate che raffredda bene per sformarla e servirla. Io adoro servirla fredda di frigorifero, quando la tagliate esce anche meglio la fetta.. più regolare e precisa. Purtroppo come vedete dalle foto non ho avuto il tempo di decorarla, ma di solito, con la pasta frolla avanzata faccio delle scritte o dei fuori.. perfetti per gli auguri di Pasqua .. ah approposito.. AUGURI!!


 


Nessun commento:

Posta un commento

Ti è piaciuta questa ricetta? Lascia un commento